Jack Sheppard con JGas nel 2015

www.pdf24.org    Invia in PDF   

Jack Sheppard, piloto oficial JGas
El piloto británico Jack Sheppard firma con JGas para la temporada 2015.
Jack participará como piloto oficial en el Campeonato Mundial para próxima temporada a los mandos de una JGas 300cc Racing. Jack se muestra satisfecho con la nueva etapa que va a empezar: “La oportunidad de ser el piloto principal para JGas en la categoría World Pro es demasiado buena rechazarla. Estoy muy impresionado con la calidad de la moto y la facilidad para llevarla. Estoy ansioso de empezar a trabajar con Steve
Saunders, Jordi Pascuet y el resto del equipo JGas. También me gustaría aprovechar la ocasión para agradecer a John Lampkin por todo el soporte que he recibido durante mis años en Beta.” Por otro lado, el team manager del equipo SXS Jotagas, Steve Saunders, declara: “Jotagas UK está encantado de tener a Jack a bordo y esperamos con interés trabajar con él, Jack siempre ha sido bueno para el deporte, así como gran piloto. Su presencia mejorará la marca JGAS tanto en el Reino Unido y en todo el mundo

sheppard

2 giorni di trial in Sardegna

www.pdf24.org    Invia in PDF   

Decine di incontri con a centro tavola l’immancabile Cannonau e qualche anno sono trascorsi prima che, il sogno di pochi, si trasformasse in un progetto concreto di un numeroso gruppo di amici.

Quello di riportare il trial a Dorgali, dopo più di dieci anni d’assenza.

La passione e la determinazione tipica di chi vuole fare bene, ha permesso ai ragazzi dell’ASD Trial Sardegna di organizzare una festa di due giorni che, ha richiamato a Dorgali più di 70 trialisti (45 giunti dalle altre regioni d’Italia).
Motocavalcata di benvenuto, esibizioni di Bike trial con il gruppo di giovanissimi dell’ASD e di Davide “Riffo” Riffaldi, indoor in notturna con una partecipazione incredibile di pubblico , festa serale per celebrare l’evento nella giornata di Sabato, mentre Domenica Motocavalcata di 40 km, hanno caratterizzato questa due giorni.
Notevole lo spiegamento di uomini e mezzi che, hanno lavorato mesi realizzando una due giorni con standard organizzativi tipici di gruppi con esperienza pluriennale.
A chiusura grande festa con tutti a tavola a festeggiare.
Nella giornate di sabato e domenica alcuni incoscienti, estranei alla manifestazione, hanno volutamente rimosso le indicazioni lungo il percorso, creando notevoli difficoltà all’organizzazione e ai partecipanti.
C.Valeri

IMG_3055 IMG_3164

Lampkin Trial nella Tundra

www.pdf24.org    Invia in PDF   

Lampkin parla Trial Tundra
Manchster, Gran Bretagna Martedì 09/12/14

Tundra Trial, lanciato in data odierna, è l’ultimo grande progetto in fatto di riprese fino ad oggi per dodici volte Campione del Mondo Dougie Lampkin.
Dougie ha collaborato con Red Bull Media House e il regista Stu Thomson che è stato responsabile dei progetti filmati di Danny MacAskill, il progetto era di portare in vita una delle sue sfide precedentemente non realizzate in uno degli ambienti più ostili che l’uomo conosca. La Tundra innevata finlandese

“Nel corso della mia lunga carriera ho sempre cercato il massimo per raggiungere sempre più traguardi importanti in campionato mondiale, ora che pratico un minor numero di gare ho più tempo per sfidare me stesso in altri modi. Nel corso degli anni ho avuto l’opportunità di correre in tutti i continenti e in molti, molti paesi su tutta una varietà di terreni, ma mai la neve e il ghiaccio così è stato qualcosa che ho sempre voluto fare. Inoltre era una cosa che nessuno ha fatto prima, così ho voluto essere il primo a farlo.

L’idea ha iniziato a prendere forma quando ho parlato con Red Bull e loro hanno detto, perché no?, facciamolo. Non ho avuto bisogno di un secondo invito, ed entro un paio di settimane stavamo volando verso la Lapponia – Finlandia settentrionale – proprio all’interno del circolo polare artico verso Snow Village e il suo hotel di ghiaccio. Il posto era semplicemente incredibile e le persone erano ancora meglio. Abbiamo avuto modo di incontrare Rami che effettivamente costruisce l’hotel di ghiaccio ogni anno e che è un esperto in costruzione di ghiaccio, e proprio come la Red Bull è stato davvero entusiasta di collaborare al progetto..

la data è stata fissata e noi dovevamo tornare prima che l’hotel di ghiaccio si sciogliesse. Ci siamo diretti a casa con molto lavoro da fare  tanto da preparare compresa la moto che avrebbe dovuto funzionare in quelle condizioni “.

E ‘stato un enorme richiesta di forze, ma siamo riusciti a farlo. Nel complesso ho apprezzato moltissimo la realizzazione del film e sono davvero contento per il modo in cui è venuto, quindi spero che lo guarderanno saranno entusiasti quanto lo sono io.