Ciao Teo

Come si può commentare la morte assurda di un ragazzino di 16 anni? Non ho parole di fronte a qualcosa che non si riesce a capire, Perchè un ragazzo così giovane deve perdere la vita in un modo così assurdo?  Eppure è successo, Matteo Pigazzi, giovanissimo trialista della Valsassina, minder di Luca Petrella dopo un grave incidente con la moto da cross non ha superato il trauma di una caduta lasciando tutti sgomenti. Non doveva essere li, doveva essere con Luca in allenamento, ma il crudele destino a fatto si che Matteo rinunciasse a quell’allenamento per seguire il carnevale e un giro breve su una moto e’ stato per lui fatale.
Conoscevo Matteo, avevo viaggiato con lui, il Catta, Luca e lo zio Rodolfo in diverse trasferte. Non riesco ancora a credere che non ci sia più sotto la tenda di TRS o sulle zone a seguire Luca con le borse degli attrezzi.
Ciao Teo il mondo del trial attraverso le pagine di questa rivista si stringe a te e alla tua famiglia.

 

I commenti sono chiusi