Lombardia la seconda a Peglio domenica 26


Tutto è pronto per la seconda prova del regionale Lombardia in programma domenica 26 marzo nel comune di Peglio alto lago di Como.
Ad una settimana esatta dal debutto del campionato regionale con il successo della gara di Delebio, il testimone dell’organizzazione passa dalle mani del moto club Lazzate a quelle del moto club Val Com.
Recapiti telefonici : 347 0878954 – fax 0342.670373 e-mail: albertolibera@libero.it.
Operazioni preliminari presso il centro sportivo di Peglio dalle 8.30 alle 10.30
Il programma prevede 8 zone per 3 giri con un trasferimento di 3 km mentre per gli juniores e vintage ci sarà un percorso breve con 5 zone dedicate.
Partenza del primo concorrente prevista per le ore 9.00 mentre il tempo massimo di gara sarà di ore 5.30 + 20 minuti penalizzati.
Le zone saranno tracciate con la supervisione di Cesare Gusmeroli, grande esperto in materia, e come sempre potranno partecipare anche se fuori classifica i possessori della sola tessera del motoclub ” detta tessera member”
Premiazioni previste per le ore 17.00.
Il comitato regionale vi attende numerosi, dopo il successo della prima prova si vuole continuare sulla medesima strada e pertanto sarà dedicata molta attenzione alla giusta difficoltà delle zone e si cercherà di snellire quelle che immancabilmente fanno da tappo vista l’alta affluenza di piloti.
Ricordatevi di portare il pettorale e fate attenzione che sabato sera c’è il cambio ora, da ora solare si passa all’orario legale estivo quindi vi dovrete alzare un’ora prima del solito.
Si ricorda che possono partecipare anche i piloti delle regioni limitrofe che saranno in classifica di giornata ma non di campionato.
Il meteo dovrebbe essere dalla nostra parte quindi visto che la località è anche molto caratteristica con vista mozzafiato sul Lago, portate pure parenti e amici, più siamo e più la giornata sarà piacevole.

ci comunicano che sara’ attivo il servizio ristorante organizzato dalla proloco quindi cìè anche da mangiare….

Regolamento Piemonte V.Aosta

Pubblicato il regolamento del campionato regionale Piemonte e Valle d’Aosta 2017

LO PUOI VEDERE QUI  o nella pagina dei calendari gare su mototrial.

ATTENZIONE, LA GARA IN PROGRAMMA IL 30 LUGLIO ORGANIZZATA DAL MC VALLI DEL CANAVESE A CAMPORE’ è STATA SPOSTATA AL 10 SETTEMBRE STESSO CLUB E STESSA Località.

Calendario Campionato Italiano Trial Gr.5

CAMPIONATO ITALIANO TRIAL GRUPPO 5 2017

1-2 APRILE MC CANZO CAGLIO (CO) (DUE GIORNI)

27-28 MAGGIO MC ALPI OVEST LUSERNA S.GIOVANNI (TO) (DUE GIORNI)

29-30 LUGLIO MC DOMO 70 MONTECRESTESE (VB) (DUE GIORNI)

2-3 SETTEMBRE MC LA STALLA CASTEL D’AIANO (BO) (DUE GIORNI)

30 SETT – 1 OTT. MC VALCHIAMPO CHIAMPO (VI) (DUE GIORNI)

Calendario Campionato GR. 5 TRIAL 2017_v_05

Penalizzazioni Campionato Italiano Trial GR.5

CAMPIONATO ITALIANO TRIAL GR.5

Tabella riepilogativa attribuzione penalita’ in ZC

Penalizzazioni
• Penalità di Tempo
a) N. 1 punto: per ogni 5 minuti primi interi di ritardo alla partenza, al controllo intermedio o a quello finale.
Il ritardo accusato ad ogni controllo viene sommato agli altri fino al raggiungimento dello step di 5 minuti e successivi.
b) Esclusione: più di 20 minuti di ritardo totali.

• Penalità nella zona controllata
a) 0 punti: Superamento della zona senza fermata o arretramento e senza “piede a terra”
b) 1 punto: n. 1 piede a terra
c) 2 punti: n. 2 piedi a terra
d) 3 punti: più di 2 piedi a terra
e) 5 punti: fiasco
f) 20 punti: Salto di una ZC (non effettuare una ZC o/e non effettuarle nel loro ordine cronologico).

N.B. La maggior penalizzazione ottenuta è l’unica ad essere assegnata, salvo penalità supplementari.

Definizioni
• Piede a terra
Sarà considerato piede a terra quando una qualsiasi parte del corpo del conduttore e del suo abbigliamento o una qualsiasi parte del motociclo, ad esclusione dei pneumatici, delle pedane e del blocco paramotore, si appoggi al suolo o ad un ostacolo (albero, roccia etc.).
È considerato piede a terra anche quando l’appoggio avviene all’esterno delle delimitazioni della ZC (moto dentro le delimitazioni e piede al di fuori).

• Fiasco
Sarà considerato fiasco:
a) Se il motociclo si ferma o retrocede, con o senza piede a terra.
b) Rompere, piegare o abbattere un paletto, il supporto di una freccia o uno di una porta.
c) Rompere il nastro della ZC o oltrepassarlo con le ruote appoggiate al suolo.
e) Il conduttore scende dalla moto e appoggia al suolo i due piedi dallo stesso lato o dietro la sagoma della moto.
f) Il motociclo passa oltre un limite della ZC con una/due ruote a contatto del suolo, sia anteriore che posteriore.
g) Il motociclo non passa attraverso una porta del proprio percorso o passa attraverso una porta di un’altra categoria anche in senso contrario.
h) Il motore si spegne, la moto è ferma e il conduttore è nella situazione di piede a terra.
i) Il motore si spegne, il motociclo è fermo e una parte della moto è a contatto o con il suolo o con un ostacolo, salvo gli pneumatici.
j) Il manubrio del motociclo appoggia sul il suolo.
k) Il motociclo o il pilota ricevono aiuto esterno.
l) Il motociclo effettua un incrocio di traiettoria nella ZC. È considerato incrocio quando la ruota anteriore passa dove è già passata la ruota posteriore.

Cena sociale per il MC del Garda Ezio de Tisi

Cena sociale per il motoclub del Garda Ezio de Tisi domenica 18 dicembre presso l’hotel Ciclamino di Pietramurata, in occasione della prima prova del trofeo Metzeler Offroad park (clicca qui).

dsc_2146collaboratori

Sala gremita di piloti e collaboratori a suggellare il successo della stagione 2016 per il sodalizio trentino sia in campo organizzativo sia in quelli agonistico.

Uno speaker ha condotto la serata portando sul palco dapprima i numerosi collaboratori omaggiati di una targa quale ringraziamento del lavoro svolto e poi i piloti che si sono distinti nelle varie discipline. La stagione è cominciata ad aprile con la prova di Campionato Europeo di trial. Questo è stato il terzo anno consecutivo che il club organizzava questo evento ed è stato ancora una volta un successo. A maggio una prova di MASTER BETA, sempre di trial e a luglio la seconda edizione del the Wall Extreme Enduro, un grande evento che ha portato a Pietramurata migliaia di appassionati ad ammirare i migliori interpreti mondiali dell’enduro estremo su un percorso che quest’anno ha visto il gruppo capitanato da Umberto Trentini e Gino Sembenini superarsi nell’allestimento di un circuito ammirato ed invidiato in tutta Europa. Ma anche sul piano agonistico il club trentino si è molto ben comportato: Sara Trentini ha conquistato ancora una volta il podio finale nel Campionato Europeo di trial (terza), è entrata nella top ten mondiale (nona) ed ha stavinto sia il campionato italiano trial sia il master Beta. Anche Valter Feltrinelli ha portato a casa il terzo posto nel campionato Europeo oltre ad un secondo possarato finale nel MASTER BETA.

Gilberto Bortoli si è invece laureato campione triveneto e primo provinciale nella categoria TR5 OVER 40, mentre Luca Ferrari è finito sesto nel triveneto e primo provinciale nella categoriaTR5. Rimanendo nell’ambito trial non va dimenticato Carlo Fabbri, il più coriaceo del gruppo, ha partecipato a quasi tutto il campionato italiano e a tutto il campionato europeo terminando in 14 posizione. E’ un esempio per molti giovani!

gil

valter

Altre soddisfazioni sono venute anche nelle altre specialità grazie ai fratelli Sartori a Giorgio Stringari a Luca Cassol a Ivan Faes ed a Mattia Moser, ma la sorpresa più gradita è stata la prestazione di Franco Ricci, all’esordio agonistico, ha subito fatto centro conquistando il campionato italiano side by side, prestazione suggellata poi con il secondo posto assoluto nel trofeo Polaris che si è svolta nell’area 48 del Motorshow di Bologna.

franco

Ma da una stagione che volge al termine ad una che sta per cominciare e che si annuncia ricca di aspettative. A metà settembre saranno in scena a Pietramurata i migliori interpreti del trial visto che il motoclub del Garda organizzerà la prova italiana del mondiale trial 2017. A fine ottobre saranno, invece, gli enduristi dell’estremo a dare spettacolo per la terza edizione del the Wall e con molta probabilità rivedremo nella località gardesana anche i betisti del MASTER.