Stop & Hop di Alto

STOP & HOP TRIALS CHALLENGE 2015
4°prova Alto (Cuneo)
breve commento
Paese fiorito, Alto con le sue piazze e le case di pietra a vista ha ospitato lo Stop & Hop Trials Challenge giunto al quarto appuntamento.
Il Motoclub Albenga ha riportato il trial in questo angolo di Piemonte che si affaccia sul versante ligure delle Alpi Marittime.
Otto prove in programma (due in comune con i giovanissimi della Juniores D), inserite lungo un anello chiuso al traffico veicolare di circa 5 chilomenti con sezioni in sottobosco, pietre e terra a fare selezione.
Gran finale nella prova indoor disegnata con tronchi d’albero sapientemente sistemati dal pool di tracciatori composto da Enrico Moretto, Sciri Rudy e Mario Doglio che hanno lavorato insieme al gruppo di appassionati del Motoclub Albenga che operano in occasioni quali la Mulatrial del Mare.
Ottimo il lavoro svolto con zone che nonostante il terreno reso viscido dalla pioggia caduta ovviamente il giorno precedente la gara, hanno retto bene anche in una giornata dove il cielo livido che ha fatto da contesto ad una prova molto ben riuscita.
Stop & hop è il Challenge nato per promuovere il trial e il Motoclub Albenga ha carpito appieno il messaggio lanciato dal Co Re Liguria portando il trial al centro di questo piccolo borgo.
Ampi parcheggi (a disposizione il campo sportivo comunale) e il servizio ristoro curato dalla Alto Eventi con tensostrutture e un’efficiente cucina che per tutto il giorno ha sfornato primi e secondi piatti con dolci creati con le castagne raccolte nei boschi che circondano Alto, hanno riscaldato piloti, appassionati, pubblico ed accompagnatori prima delle premiazioni finali.
Premiazione finale di giornata con l’estrazione di prodotti messi a disposizione dai supporter del Challenge Golden Tyre, Omp, Baps Original Spea, Ojc, Pastificio Artigianale Alta Valle Scrivia, Delucchi Costruzioni, Carrozzeria KF, Pro Park, ai quali si sono aggiunti Blackbird Racing (Stickers per moto), Jo Moto, Noberasco.
Nei prossimi giorni articolo completo, galleria fotografica completa e paddock & dintorni, mentre lo Stop & Hop Challenge vedrà il suo epilogo a Verzi di Loano (Sv) l’8 Novembre.
Testo e foto
Christian Valeri

Classifica_S&HT_IV_18102015

alto stop e hop (1)alto stop e hop (2)

alto stop e hop (4) alto stop e hop (5)alto stop e hop (7) alto stop e hop (8) alto stop e hop (9) alto stop e hop (10)

Stop & Hop a Giarolo di Montacuto

7 giugno Giarolo di Montacuto
Un anticipo d’estate ha caratterizzato la seconda prova del Challenge Stop & hop Trials, andata in scena a Giarolo di Montacuto, sull’Appennino alessandrino.
La colonnina di mercurio salita oltre i 25 gradi, ha messo a dura prova i piloti non ancora abituati a temperature elevate.
Ad aggiungersi al caldo ci ha pensato la pioggia caduta il venerdì sulle zone 2 e 3 mentre il sabato breve scroscio sulle zone adiacenti la partenza, ciò ha portato i piloti ad affrontare sezioni viscide (le prime tre), con terreno asciutto alla quattro e cinque, mentre alla sei qualche pozza formatasi con la pioggia del giorno prima, ha reso alcuni passaggi in ingresso zona viscidi.
Asciutte infine le ultime due zone, disegnate a due passi dalla partenza, con la prima dal fondo morbido che ad ogni passaggio si modificava, mentre sezione indoor con tronchi a chiudere le tre tornate.
Dopo la presenza record di quasi 100 partenti in questa occasione al via si sono presentati in 75, con diversi assenti, soprattutto tra i giovanissimi, impegnati a ricevere i sacramenti della comunione e cresima.
Vista l’esperienza della prova precedente e le indicazioni di un trasferimento di 8 km con tempi di percorrenza di circa 25 minuti, in molti hanno deciso di partire fin dalle 9:30, ciò ha portato i piloti a ritrovarsi alla prima zona in massa con conseguente coda all’ingresso.
Superato questo scoglio iniziale tutti sono riusciti a terminare agevolmente prima delle 16.
Stop & Hop significa unire in una gara piloti alle prime esperienze agonistiche con tessere MEMBER ad altri con curriculum agonistici ricchi di vittorie e titoli, come Matteo Poli del Team Ossa X4 che a Giarolo ha rappresentato la massima categoria nazionale, la Tr1.
Premiazione finale di giornata con l’estrazione di prodotti messi a disposizione dai supporter del Challenge Golden Tyre, Omp, Baps Original Spea, Ojc, Pastificio Artigianale Alta Valle Scrivia, Delucchi Costruzioni, Carrozzeria KF, Pro Park, ai quali si sono aggiunti Blackbird Racing (Stickers per moto), Motul, Agosti Autoricambi di Tortona, Nuova Ga di Val Strona, Studio 357 con il brand Valdoppio (T shirt a tema moto), e Planet Trial importatore Sherco per l’italia il quale ha fornito capi d’abbigliamento con il brand della casa transalpina.

lo Stop & Hop Challenge tornerà il 6 Settembre a Rovegno (Ge).

Classifica_SeH-giarolo

giarolo galleria (151) giarolo galleria (149) giarolo galleria (132) giarolo galleria (131) giarolo galleria (85) giarolo galleria (65) giarolo galleria (16)

testi e foto Christian Valeri

Regionale Liguria prova 1

Partenza in grande per il campionato regionale ligure che ha visto al via ben 85 piloti. La sede di gara scelta dal comitato regionale per questo primo appuntamento è Salata di Mongiardino Ligure.
Davide Delucchi ha vinto la categoria blu davanti a Elia Ansaloni e Leonardo Faveto, tutti piloti del mc Della Superba.
Nella categoria verde vittoria di Raffaele Adamo davanti a Paolo Lazzaroni e Christian Valeri ( che ringrazio per l’invio delle classifiche ).
Nella numerosa classifica del colore giallo vittoria di Massimo Curletto davanti a Andrea Bruzzo e Marco Palmerini.
Dario Doglio vince la categoria delle zone bianche davanti a Domenico Lo Presti e Alessandro Merlo.
Nelle zone di colore nero ha la meglio Federico Bergamasco su Federico Delfino e Marta Milfi.

CLASSIFICA MONGIARDINO LIGURE

 

Liguria al via il 26 aprile

Più di un appuntamento al mese per i trialisti della Liguria.
 Dopo la manche d’apertura del Challenge Stop & Hop Trials dello scorso 29 Marzo, il 26 Aprile prenderà il via il Campionato Regionale Ligure.
 Come per lo Stop & Hop anche nel Regionale la partecipazione sarà aperta ai possessori di tessera MEMBER (iscrizione al Motoclub), i quali potranno divertirsi lungo il percorso contraddistinto dalle frecce bianche.
 Caratterizzato da tre appuntamenti, sarà il neonato percorso autorizzato di Salata di Mongiardino Ligure ad ospitare la manche inaugurale.
 A seguire altre due località nuove per il campionato regionale ligure, ad inizio luglio (il 5) sarà la volta di Cornia di Moconesi con organizzazione curata dal Motoclub della Superba mentre, il 20 Settembre, il Motoclub Cairo Montenotte chiuderà il torneo a Dego (Sv).
 L’area di Salata di Mongiardino, situata sullo spartiacque tra la Val Vobbia e la Val Sisola è posta sul confine tra la Liguria e il Piemonte (regione che ospita il percorso), a 800 metri d’altezza e fino al XVII secolo rappresentò un punto strategico per il transito delle merci dirette verso la pianura padana.
 Gestita dalla sezione Nuova Mongiardino Trial Team del Motoclub della Superba, è previsto un anello con inserite le otto prove di 2 km.
 Ma non sarà solo trial, per gli amanti dei formaggi Mongiardino Ligure è nota anche per essere la culla della rinascita di un formaggio che per più di un ventennio è stato inserito tra le prelibatezze estinte, il Montebore.
 Caratterizzato dalla forma a tronco sovrapposto con diametri rastremati verso l’alto e sovrapposti concentricamente, è prodotto con latte crido per ¾ vaccino e ¼ ovino e caglio naturale dal caseificio Valle Nostra sito a pochi chilometri dalla partenza.
Vi ricordiamo infine che potete inviare l’adesione alle singole gare del Campionato Regionale Ligure attraverso il modulo on line che trovate qui sotto.
 In occasione della prima prova del Cr Ligure saranno messi in palio come premio a sorteggio gentilmente offerti dalla sez.NMTT del Mc della Superba, vino nostrano,la famosa Mostardella del salumificio Torrigino di Vobbia e diverse formaggette di Montebore uno dei più rari formaggi al mondo delle quali verrà OFFERTO un assaggio con possibilità di acquistarle in loco.
2015 regionale mongiardino LOCANDINA montebore
salata di mongiardino
C.Valeri

Stop & Hop Varzi 9 novembre

134 appassionati hanno provato lo Stop & Hop Trials in questa prima edizione.
Ottanta nell’ ultima prova di Verzi.
Numeri che premiano la scelta di creare una serie di manifestazioni con regolamento semplificato che  hanno permesso di portare “tra le fettucce” decine di motoalpinisti ed appassionati che non avevano mai partecipato ad una gara.
La prova organizzata dal Motoclub Loano Trial Team in collaborazione con il motoclub Albenga,  ha portato sulla riviera ponente appassionati liguri, lombardi, toscani e piemontesi  i quali, ormai liberi da impegni regionali, hanno colto l’occasione per essere della partita.
Otto zone e tre giri la formula di gara di Verzi che permette al pubblico di seguire comodamente i passaggi dei piloti spostandosi solo di poche centinaia di metri, due prove in meno per gli Juniores.
Dopo il sole che ha riscaldato la giornata, la pioggia è stata la protagonista delle premiazioni.
Giove pluvio ha fatto da cornice all’estrazione di gadget offerti dai supporter dello Stop & Hop Trials.
Premi speciali per coloro i quali hanno partecipato a quattro delle cinque tappe, tre coperture Golden Tyre e le borse  OMP i premi più ambiti, cui si sono aggiunti altri gadget.
Premi che hanno integrato il kit gara offerto dai supporter del Motoclub Loano Trial Team: Servizi ecologici, Conad Loano, Noberasco, Mobili & Mobili, acque minerali Calizzano ed Eco Grid.

Nella categoria TOP vince Alessandro Mondo davanti a Andrea Mortara e Federico Rembado
Raffaele Adamo vince la Elite davanti a Ivan Mezzano e Sciri Rudy.
Fabrizio Barre vince la Expert davanti a Mattia Battistini e Rodighiero Marco.
Michele Verone è primo nella master davanti a Fulvio Malatesta e Massimo Livera.
Domenico Lo presti è primo nella debuttanti, al secondo posto Mario Muratori e al terzo Setti Roberto.
Dario Doglio è vincitore nella open davanti a Lo presti Alessio e Edoardo Brusatin.

Classifica_S&HT_09112014

IMG_8504 IMG_8529 IMG_8567 IMG_8596 IMG_8625 IMG_8626 IMG_8662 IMG_8709 IMG_8772 IMG_8775

Stop & Hop il 9 ultima prova

Domenica 9 novembre ultimo appuntamento STOP & HOP TRIALS a Verzi di Loano.

ATTENZIONE LE ISCRIZIONI SARANNO A PARTIRE DALLE ORE 8.30

Foto delle zone:

 

1 2 3 4 5 6 7

Regolamento Stop e Hop Trials

Le novità più importanti:
QUOTA ISCRIZIONE: costo contenuto;
ISCRIZIONI : dalle 8,00 alle ore 11.45;
PARTENZA: dalle 9,30 alle 12.00;
TERMINE GARA: ore 15.30 (inderogabile);
ARRETRAMENTO libero
TEMPO IN ZONA: 1 minuto e 30 secondi

Art. 1 – Manifestazione:. Stop e Hop Trials

Art. 2 – Gare: Saranno effettuate n° 5 cinque gare a carattere interregionale – Liguria, Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana.

CALENDARIO GARE

25 aprile Pro Park Ceranesi (Ge) M.c. della Superba
6 luglio Moconesi (Ge) M.c. della Superba
20 luglio S. Stefano d’Aveto (Ge) M.c. della Superba;
14 settembre Rovegno (Ge) M.c. della Superba;
9  novembre Verzi (Loano/Savona) M.c. Loano

Art. 3 – Piloti.
CATEGORIE PILOTI Sono ammessi i piloti come di seguito raggruppati:
raggruppamento percorso categorie

TOP rosso TR1 e TR2( su richiesta)

ELITE blu TR2, TR3, TR3 125, TR3
over e Juniores A (su richiesta)

EXPERT verde TR3, TR 3 125, TR3 over, TR 4,
TR 4 over, Juniores A, licenza
amatoriale e Juniores B (su richiesta)

MASTER giallo TR 4, TR 4 over, femminile, e TR 5,
TR 5 over, Juniores B licenza
amatoriale e Juniores C (su richiesta)

DEB. bianco TR 5, TR 5 over, juniores C,
LICENZA AMATORIALE
tessera SPORT, tessera MEMBER
i possessori di tessera Sport e tessera Member (tessera FMI) potranno transitare all’interno del percorso indicato dalle frecce bianche senza rientrare nella classifica.
TUTTI I PILOTI che chiederanno di partecipare alle gare nelle categorie superiori rispetto a quelle di appartenenza saranno SOLO ed ESCLUSIVAMENTE inseriti nella classifica di GIORNATA E FINALE della
categoria richiesta;
CATEGORIE JUNIORES
– Juniores A (Ciclomotori e motocicli sino a 300 cc) percorso verde;
– Juniores B (Ciclomotori e motocicli sino a 300 cc) percorso giallo;
– Juniores C (Ciclomotori e motocicli sino a 300 cc) percorso bianco;
– Juniores D (Ciclomotori e motocicli sino a 80 cc) percorso nero
– Juniores E (Ciclomotori monomarcia ed elettrici) percorso nero

L’organizzazione si riserva il diritto di valutare eventuali deroghe relative ad accorpamenti ed iscrizioni in categorie diverse da quelle previste dal regolamento,

Art. 4 – Iscrizioni alle singole gare

Le iscrizioni alle singole gare, dovranno essere inviate ai Motoclub organizzatori tramite l’apposito modulo almeno 5 giorni prima della manifestazione. la tassa d’scrizione fissata in € 25 per piloti licenziati e
€ 30 per i piloti non licenziati

Art. 5 – Percorso.
Scelto preferibilmente fuori strada, con inserite un numero minimo di 24 zone
Percorso e zone separate, in area chiusa al traffico, per le categorie Juniores
nel caso in cui non ci fosse la possibilità di utilizzare il percorso delle altre categorie, con inserite un numero minimo di 15 zone.

Art. 6 -Zone controllate.

Le zone non stop saranno differenziate con 5 percorsi per gli adulti e 4 per gli Juniores, ben distinti e contrassegnati dai colori corrispondenti ai pettorali o alle tabelle porta numeri.

Art. 7 – Operazioni preliminari.
Dalle 08:00 alle ore 11.45

Art. 8 – Partenze. Ore 9,30 per tutte e cinque le gare. Salvo diverse disposizioni del Direttore di Gara (DDG):

Art. 10 – Ordine di partenza.

Libero a partire dalle ore 9,30 e sino alle ore 12.00;

Art. 11 – Tempo massimo.

La gara si chiuderà inderogabilmente alle ore 15.30; allo scadere di tale ora i giudici abbandoneranno la ZC e al PILOTA saranno assegnate d’ufficio 5 penalità all’arrivo per le zone non timbrate sul cartellino. Tempo di consegna del cartellino 15 minuti

Art. 12 – Tempo.

Il tempo di percorrenza delle zone è fissato in 1 minuto e 30 secondi.

Art. 13 – Premiazioni

Classifica di giornata. Verranno premiati ad ogni singola gara i primi 3 classificati nell’assoluta di RAGGRUPPAMENTO e il vincitore di categoria se non rientrerà nei premi. Ai piloti partecipanti con tessera MEMBER( tessere FMI) verrà consegnato un ricordo della manifestazione. Verranno estratti premi in materiali vari, tra tutti i classificati di giornata.

Art. 14- Ultima gara

All’ultima gara verranno estratti a sorte materiali tecnici e non, tra coloro che
Avranno partecipato ad almeno 4 delle 5 gare in programma.

ART. 15 PENALIZZAZIONI

a) 0 punti: Superamento della zona anche arretrando e spostando la moto ma senza appoggio
b) 1 punto: 1 appoggio anche arretrando;
c) 2 punti: n. 2 appoggi anche contemporanei e anche arretrando;
d) 3 punti: più di 2 appoggi o piede trascinato anche arretrando
f) 5 punti: fiasco.
N.B. La maggior penalizzazione ottenuta è l’unica ad essere assegnata, salvo penalità supplementari.

15.2 – Definizioni

APPOGGIO

Sarà considerato APPOGGIO:
a) Quando una qualsiasi parte del corpo del pilota e del suo abbigliamento o una qualsiasi parte del motociclo, ad esclusione dei pneumatici, del cerchio anteriore, delle pedane e del blocco si appoggi in maniera evidente al suolo o ad un ostacolo (albero, roccia etc.).
b) È considerato APPOGGIO anche quando ciò avviene all’esterno delle delimitazioni della ZC (moto dentro le delimitazioni e appoggio al di fuori) .
c) L’appoggio trascinato e prolungato nella lunghezza (per esempio piede trascinato nell’avanzare o nell’arretrare) viene penalizzato con tre penalità così come il piede appoggiato in scivolata.
FIASCO

Sarà considerato FIASCO:
a) Mancato superamento della ZC nel tempo di 1.30 minuti imposto;
B) Rompere, piegare o abbattere un paletto, il supporto di una freccia, di una porta o del nastro di delimitazione con una delle due ruote o passare con una delle due ruote al di fuori del supporto della freccia.
La caduta della freccia non è considerata penalità
c) Rompere il nastro della ZC, togliere, far togliere o permettere di togliere con le mani o altro il nastro dal paletto, allontanarlo da se o dalla moto o farlo allontanare, per consentire il passaggio o l’arretramento delle due ruote
o una delle due ruote al di fuori del tracciato.
d) Il pilota scende dalla moto e appoggia al suolo i due piedi dallo stesso lato o dietro la sagoma moto.
e) Il motociclo passa fuori dalla sua porta, o passa attraverso una porta di un’altra categoria anche in senso inverso; non esiste linea immaginaria da rispettare;
f) Motociclo o il pilota ricevono aiuto ;
g) La ruota anteriore esce dall’ IN della ZC dopo che il pilota vi è entrato; Dove h) Il pilota o ASS modifica le difficoltà di una ZC senza averlo chiesto al UZT
i) Il pilota abbandona la moto ad altra persona che la fa avanzare in coda
creando disagio ed ostacolo agli altri piloti;
l) Il pilota si rifiuta di percorrere la zona facendosi timbrare il cartellino segnapunti dall’UTZ;
L’incrocio in zona non è considerato penalità.

15.3 – PENALITA’ SUPPLEMENTARI – SANZIONI

a) il pilota rientra a piedi o in moto nella zona senza autorizzazione. Punti 5 supplementari;
b) Il pilota affronta una ZC senza seguire l’ordine progressivo delle stesse: Punti 5 supplementari per ogni ZC affrontata non nell’ordine giusto.
c) Il pilota perde e/o non presenta il cartellino segnapunti:
5 punti ogni zona!!!
d) in caso di danneggiamento o di smarrimento del pettorale, il pilota sarà soggetto ad una sanzione, a favore di chi fornisce il pettorale, pari a €15.00

15.4- CARTELLINO GIALLO

Il Cartellino Giallo comporta una penalizzazione di 5 punti e potrà essere assegnato ad un concorrente/ASS dal UZTR, dal DDG, dal VER, da un UDG o dal Presidente di Giuria ove la stessa sia operante. Uno o più cartellini gialli potranno essere assegnati in alternativa ad altre sanzioni previste per azioni del concorrente
non conformi alle norme o al comportamento sportivo. L’assegnazione dei 5 punti di penalizzazione supplementari derivanti dal cartellino giallo dovranno essere confermati dalla Giuria ove la stessa sia operante o dal DDG.
a) Procedere sul percorso o/e nel contesto della manifestazione con il pettorale totalmente o parzialmente coperto;
b) Comportamento non consono all’etica sportiva;
c) Mancato rispetto delle norme e disposizioni inerenti al paddock;
d) Danneggiamento del pettorale;
e) Mancato stop del motore se ci sono più di tre piloti in coda;
f) Il pilota inizia la ZC senza autorizzazione del UZT;
g) Il pilota che ha fatto fiasco non abbandona la zona nel momento e per la strada indicata dal UZT;
• l) Il pilota non consegna il CS entro 15 minuti dal termine del giro/gara;
• m) Il pilota non allaccia il dispositivo di spegnimento automatico di sicurezza;

Stop & Hop 25 aprile Ceranesi

le prime indiscrezioni parlano di un buon successo per l’iniziativa portata avanti da Sergio Parodi. Circa 70 partenti tutti contenti e tutti divertiti. Il nuovo regolamento ha funzionato bene, anche se molti non sapevano o non hanno afferrato bene quali cambiamenti ci sono tra il regolamento normale e quello della formula Stop & Hop.
Comunque tutto è filato liscio, è la prima gara e c’è tempo per affinare tutto e quindi complimenti per il buon successo. Mi comunicano che parecchi nuovi piloti hanno voluto provare il trial e che proprio questa formula è molto adatta a questo scopo, quindi Bravi…….  

classifiche stop-hop-gara1

stophop-1